YOOtheme

Dopo l’elezione del Ministro generale e la pausa pomeridiana di ieri, caratterizzata dalla presenza di Andrea Bocelli e della soprano Francesca Tiddi, l'Assemblea ha dato inizio ad una nuova settimana di verifica e di programmazione del cammino dell'Ordine.

La giornata si è inaugurata con l'intervento del Ministro generale, che ha ricordato brevemente all’assemblea il ruolo e il compito del Definitore generale che deve essere: persona di dialogo e di collaborazione per un lavoro di comunione; avere spirito di adattamento; capace di riflessione; avere conoscenza dell’area geografica di competenza per aiutare il Ministro generale; persona in grado di presentare con fermezza nell’area a lui affidata le decisione del governo centrale; ricordare che il suo ruolo primo è di Consigliere del Ministro generale e non di “super” Ministro provinciale nelle aree a lui affidate; una persona che sappia svolgere un servizio di unità nel rispetto della pluriformità. La riflessione su questo tema è poi proseguita all'interno dei gruppi linguistici per consultarsi sull’elezione del Definitorio generale e per esprimersi anche sul numero dei Definitori da eleggere: 8 oppure 9? Su questo ultimo punto, dopo la pausa della sessione del mattino, l’assemblea ratifica con una votazione che il numero dei Definitori sia di 9.

Costituzione della Commissione ad hoc

Alle 16.00, dopo la preghiera dell’ora media, i capitolari come primo atto dei lavori pomeridiani hanno ratificato con una votazione l’operato dei ceti e i nominativi proposti per la Commissione ad hoc che dovrà trattare il tema messo in agenda: la protezione dei minori. I fratelli che formano questa Commissione sono: Rivaldo Vieira, John Arumainathan Ubagaram, Jure Šarčević, Desmond McNaboe, Giampiero Gambaro, Ignas Alois Kimaryo, José María Lana, John Celichowski, Hermanus Mayong. Dopo questo i capitolari si sono riuniti nei vari ceti per discutere ancora sulla scelta dei propri rappresentanti all’interno Definitorio generale.

Definitori in vista

L’elezione dei Definitori generali viene preparata con consultazioni personali e di gruppo. Molte cose da chiarire. Quali i criteri con i quali scegliere i Definitori: il numero dei frati? la lingua? la cultura? Le aree geografiche? Le particolari qualità personali in vista dell’ufficio da ricoprire? Certamente una cosa è chiara ora: la novità che emerge in questo Capitolo è che i Definitori da eleggere saranno in numero di 9. Si costituiscono i gruppi elettorali, all’interno dei quali si cominciano a fare (uno o due) nomi di possibili candidati. Se ne parla nei ceti, si confrontano i risultati, si riportano le conclusioni nei gruppi. Gli incontri, le proposte, i ritocchi si susseguono ad un ritmo piuttosto frenetico. Alle 18.30 i lavori sono ritornati in assemblea plenaria per la presentazione dei possibili candidati per la scelta dei 9 frati, chiamati ad aiutare il Ministro Generale nell’animazione e nella guida dell’Ordine. Essi sono:

  • CCB Sérgio Dal Moro
  • CCSMI Mathew Paikada – Michael Fernandes
  • CECOC Štefan Kožuh – Jacek Waligóra
  • CENOC / ASMEN  Pio Murat
  • CIMPCap. Raffaele Della Torre – Rocco Timpano
  • CONCAO / EACC Jean Bertin Nadonye – Agapit Mroso
  • CCA / CONCAM / CIC  Hugo Mejía Morales – Carlos Novoa De Agustini
  • NAPCC Mark Schenk
  • PACC Harold Harianja – Cesar Acuin

Grazie!

L’84° Capitolo generale dei Frati Minori Cappuccini è terminato. Desideriamo di ringraziarvi nel modo più sincero per averci accompagnato durante questi giorni. Il sito web del Capitolo con sue informazioni, foto, documenti, interviste audio e video rimarrà come ricordo, grato e bello, di ciò che abbiamo vissuto durante queste cinque settimane.

Liturgia

OremusLiturgia nelle diverse lingue. Potete seguire e pregare con noi!

Oremus...